Iloponitnatsoc/Mesopotamia (LP)

Nel libretto del doppio cd “Le stagioni del nostro amore” (Universal, 2003), Franco Zanetti scriveva: “Fra il 1968 e il 1970 Franco Battiato scrisse e registrò parecchie altre canzoni, mai però ufficialmente pubblicate. Alcune di esse furono incluse nel 1982 dalla Armando Curcio Editore in un 33 giri della collana per le edicole «Superstar»“.

In un articolo pubblicato il 14 ottobre 2015 su Rockol.it (lo potete leggere cliccando qui), lo stesso Zanetti aggiungeva:
Del 1969 sono invece alcuni 45 giri usciti per la Philips; in quel periodo Battiato realizzò un intero album, «Iloponitnatsoc» («Costantinopoli» letto al rovescio), completato ma rimasto inedito“.

In un altro articolo, del novembre 2015, sempre pubblicato su Rockol.it (lo potete leggere cliccando qua), singolarmente, lo stesso autore si riferisce a questo disco con il titolo di “Mesopotamia“.

L’autore dell’articolo aggiunge anche la tracklist di questo album perduto:

  1. Gente
  2. La stazione
  3. La quercia
  4. Scarpe sporche
  5. Occhi d’or
  6. Temporale
  7. La primavera
  8. E’ l’amore
  9. Lungo la baia
  10. Lume di candela
  11. Bella ragazza
  12. Iloponitnatsoc

Di queste canzoni ne risultano pubblicate 6 mentre ben 6 sarebbero gli inediti e precisamente:

  • La stazione
  • La quercia
  • Scarpe sporche
  • Temporale
  • La primavera
  • Lungo la baia

Nessuna di queste canzoni è presente nell’archivio della SIAE con Battiato come autore, ma dobbiamo ricordare che in quegli anni spesso Battiato non firmò delle sue composizioni per cause di forza maggiore (non era ancora iscritto alla SIAE).
Esistono però depositate in SIAE diverse canzoni con questi titoli, ma nessuna sembra avere a che fare con autori in qualche modo vicini a Battiato, con l’eccezione di “Scarpe sporche“:
un brano con questo titolo è infatti stato depositato da Giusto Pio (come autore delle musiche, i testi invece sono di “avente diritto non amministrato“).

i crediti di "Scarpe sporche"
i crediti di “Scarpe sporche”

Ovviamente all’epoca Battiato e Pio neanche si conoscevano, potrebbe trattarsi di una semplice casualità o, magari, il titolo lo potrebbe aver suggerito Battiato auto-citandosi, cosa che fa piuttosto spesso.


Di questo LP, a quello che dichiara Zanetti, dovrebbe esistere la registrazione, ma in rete non ne circola alcuna digitalizzazione.
Secondo alcuni “La quercia” sarebbe stata incisa da Ombretta Colli in un suo singolo, ma di questa informazione non c’è conferma.

Annunci

3 pensieri su “Iloponitnatsoc/Mesopotamia (LP)”

  1. È singolare il fatto che il deposito successivo (T-005.963.501-6) è “Accendo la mia radio”, sempre con musica di Pio e testo di “Avente diritto ecc.”: anche questo brano ha lo stesso titolo di una canzone scritta in precedenza da Battiato per Genco Puro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...