L’uomo con la macchina da presa

Come riportato sia da Annino La Posta nel suo libro “Franco Battiato – Soprattutto il silenzio” (Giunti, 2010) sia nel sito Solitary Beach, nel luglio del 1992, all’interno del Taormina Film Fest, Battiato ha sonorizzato dal vivo il capolavoro del muto “L’uomo con la macchina da presa” (Dziga Vertov, 1929).
In un articolo del 21 luglio 1992, pubblicato da La Repubblica a firma di Roberto Rombi,  dedicato alla presentazione del festival, si accenna alla proiezione di questo film “accompagnato da un’ orchestra di trenta elementi diretta da Franco Battiato“. Il 26 luglio 1992, sempre su La Repubblica,  un articolo di Alberto Farassino, si parla di “una esecuzione cine-musicale con Franco Battiato e il suo complesso ad accompagnare il classico dell’ avanguardia muta” trovandolo “discutibilmente trasformato in nenia mediterranea a schermo panoramico da Franco Battiato“.
Su La Stampa del 26 luglio 1992, Ernesto Baldo scrive di “Franco Battiato che con le sue musiche improvvisate ha accompagnato la proiezione del film muto russo“.

taovertov
locandine del festival e del film

Di questa colonna sonora non circola alcuna registrazione.

Annunci

Un pensiero su “L’uomo con la macchina da presa”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...